Avere un sito web responsive, perché è essenziale?

24 set 19

Cos’è un sito web responsive?

In questo articolo vorremmo farti capire quanto, nel mondo di oggi, sia ormai diventato indispensabile avere un sito web che sia responsive e visibile sia da smartphone che da tablet.

Ma cosa significa esattamente? Si tratta fondamentalmente di un sito web in grado di riconoscere il dispositivo con il quale l’utente sta navigando, e che adatta automaticamente i contenuti alle dimensioni del display.

Tutti i contenuti del sito risulteranno quindi perfettamente leggibili senza dover zoomare, rendendoli facili ed intuitivi evitando link impossibili da cliccare senza ingrandire a dismisura lo schermo.

Scopriamo ora: perché è importante avere un sito web responsive?

Analizzando i dati degli ultimi anni relativi al comportamento degli italiani che navigano sul web è facile intuire la risposta. I dati Audiweb sulla total digital audience, aggiornati a novembre 2018, riportavano che in quel mese avevano navigato su Internet complessivamente 42,6 milioni di utenti unici, il 71,3% della popolazione, ma di questi solo 11,6 milioni l’aveva fatto da computer, mentre ben 27,9 milioni si erano connessi da smartphone. Per quanto riguarda il tempo dedicato all’online, in quel mese di rilevazione è risultato che il 77% del tempo complessivo dedicato alla fruizione di internet era stato generato dagli accessi da mobile.

Di fronte a questa crescita così forte e inarrestabile della navigazione nel web da parte di utenti che si trovano dietro ad uno schermo di uno smartphone, diventa evidente che le caratteristiche del tuo sito web non potranno che tenere conto di questo tipo di fruizione.

Il comportamento degli utenti che navigano da smartphone

Innanzi tutto va tenuto conto che il dispositivo mobile permette di collegarsi alla rete in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo: non più quindi solamente nel proprio studio o nella propria camera, in un momento dedicato. Oggi le persone navigano su internet nei momenti più disparati: mentre sono in autobus, mentre aspettano il treno, mentre cercano di addormentarsi, mentre si annoiano ad una cena e infinite altre situazioni che spesso hanno in comune la caratteristica di essere occasioni dove il livello di attenzione dell’utente è piuttosto basso.

Basta pensare alla nostra vita di tutti i giorni. Lo facciamo praticamente tutti. Chiediamoci quindi: cosa facciamo, come utenti, quando apriamo dal nostro Smartphone, un sito web i cui contenuti non si adattato in modo automatico al nostro schermo e siamo costretti ad ingrandirli continuamente, magari facendo persino fatica a cliccare sulle voci del menu principale? Ancora una volta, probabilmente è capitato a tutti: ci innervosiamo e chiudiamo il sito, magari cercando le informazioni altrove, in un sito più funzionale e pratico per la navigazione da mobile.

Come se non bastasse questa necessità degli utenti viene sentita nientemeno che da Goolge!

Esiste un algoritmo che penalizza in termini di indicizzazione tutti quei siti che non sono mobile-friendly.

Un sito non responsive non rischia quindi solamente di non soddisfare il proprio utente, ma ha anche molte meno possibilità di essere trovato nelle ricerche e quindi di perdere importanti opportunità.

La rapidità di caricamento delle pagine web

Il cliente non si aspetta solamente un sito web che si ridimensiona per essere adatto al suo schermo ma anche sempre più immediatezza nei contenuti, tempi di caricamento ulta rapidi. In un mondo in così rapida trasformazione i professionisti si stanno attrezzando e studiando sempre di più come creare una user-experience potenziata per le capacità del dispositivo stesso.

In primo luogo il design deve essere studiato per essere funzionale al diverso tipo di navigazione: deve divenire l’equilibrio perfetto tra ricercatezza estetica da un lato e massimizzazione della facilità di fruizione dei contenuti dall’altro. Un gioco di equilibrismo tra una grafica accattivante ma che sia allo stesso tempo snella e permetta di spostarsi agilmente all’interno del sito. Un lavoro che richiede quindi skills sempre più sofisticate.

Come faccio ad avere un sito responsive?

Se stai pensando di realizzare il tuo sito web o di rifare un vecchio sito ormai obsoleto in modo che sia responsive ed efficiente hai essenzialmente due strade: informarti, studiare e imparare come fare tutto da solo, mettendo in preventivo tempo, tentativi, possibili errori e molte accortezze che potrebbero sfuggirti oppure rivolgerti a dei professionisti.

Per essere sicuro di non investire le tue energie in un sito poco produttivo o addirittura difettoso, il nostro consiglio è sempre quello di seguire la seconda via, ovvero di rivolgerti a dei professionisti del web che analizzino tutte le esigenze della tua attività e le trasformino nel sito web che meglio la rispecchia per farla crescere.

Rimanere al passo con il mondo di Internet che si evolve e vira rapidamente verso nuove tendenze richiede competenze, informazione e soprattutto molto tempo.

 

Contattaci per avere consigli o informazioni. Il team di Geppa è sempre pronto per rispondere alle tue esigenze e a tua completa disposizione.